Si tratta di un aiuto a sostegno della prestigiosa attività svolta dall’Accademia Militare che va a rafforzare sia l’attività quotidiana svolta all’interno del Centro ippico, sia i progetti di attività assistita con i cavalli, che, dal 2018, si svolgono grazie all’impegno dei militari e alla collaborazione con diverse realtà del territorio.

Una bilancia elettronica personalizzata, a misura di cavallo, messa a disposizione del Centro ippico dell’Accademia Militare di Modena. La consegna dello strumento di pesatura è avvenuta venerdi 29 gennaio dopo una breve cerimonia a cui hanno partecipato il generale di brigata Rodolfo Sganga, comandante dell’Accademia ed Enrico Messori, presidente della Cooperativa Bilanciai.

La bilancia per equini è stata posizionata all’interno della Caserma Fabrizi di Corso Canalgrande, che ospita le storiche e prestigiose scuderie ducali. Un luogo unico al mondo in cui si formano i futuri ufficiali dell’Esercito, si respira la storia e, dal 2018, si svolgono vari progetti di interventi assistiti con i cavalli, che hanno già coinvolto molti giovani con vari tipi di disabilità o, come preferiscono chiamarli in Accademia, ragazzi speciali.

Partiti in modo sperimentale, i progetti sono stati inizialmente sostenuti con i fondi raccolti attraverso la gara podistica “Modena di Corsa” poi, in pochissimo tempo, l’entusiasmo e i primi risultati hanno permesso di pensare più in grande e di dare una struttura organizzativa che ne assicuri la continuità nel tempo.

A tre anni di distanza, nonostante il rallentamento causato dall’emergenza sanitaria, i tasselli che si sono progressivamente aggiunti a questo percorso di inclusione sono stati sempre più numerosi, a partire dalle scuole, che hanno inserito questa esperienza nel programma didattico con il progetto “In sella alla vita”, dai loro insegnanti e, naturalmente, dai ragazzi speciali.

Più di cento giovani studenti, sempre seguiti dal personale dell’Associazione Paddock Riabilitazione e Turismo equestre di Bologna e dall’attenzione e passione dei militari che a loro volta hanno frequentato corsi specifici, hanno potuto seguire diversi corsi e laboratori. Iniziative che hanno permesso loro di acquisire delle abilità particolari – persino ferrare un cavallo – che successivamente hanno potuto condividere con i compagni di classe e con le proprie famiglie.

Percorsi emozionanti, che hanno coinvolto, facendole appassionare, sempre più persone e realtà del territorio che hanno dato un contributo affinché questa straordinaria esperienza potesse allargarsi ulteriormente ed essere conosciuta e apprezzata. Tra queste realtà anche la Cooperativa Bilanciai di Campogalliano che, già diversi mesi fa, ha portato anche alla realizzazione di un calendario impreziosito da una galleria di foto che aiutano a far conoscere e apprezzare il lavoro svolto in questi anni attraverso l’ippoterapia.

Da questo incontro è nata un’amicizia spontanea ispirata a principi di solidarietà che ha permesso di unire, in modo virtuoso, le abilità e la passione dei militari con la tecnologia all’avanguardia di Cooperativa Bilanciai di Campogalliano.

Quando, durante la realizzazione del calendario, abbiamo saputo che al Centro ippico dell’Accademia non era disponibile una bilancia per i cavalli e che gli animali, nel caso fosse necessario pesarli per valutarne lo stato di salute, dovevano sopportare lunghi trasferimenti fuori regione ci è parso naturale mettere una nostra attrezzatura a disposizione di una Istituzione così importante e impegnata anche in progetti dall’alto valore sociale. Un modo per dire grazie, a partire dai militari, a tutti coloro che con il loro impegno e la loro professionalità, hanno saputo regalare ai ragazzi speciali e alle loro famiglie momenti di grande gioia” ha sottolineato il presidente Messori.

Il generale Sganga ha affermato che “Uno degli obiettivi appena assunto il comando dell’Accademia è stato quello di dare maggiore slancio e di ampliare i progetti a favore dei ragazzi disabili, attraverso la sinergia tra attori diversi, con l’obiettivo dell’integrazione sociale. Proprio per questo, ringrazio la Cooperativa Bilanciai per l’attenzione avuta nei confronti dell’Accademia Militare con la pubblicazione di un bellissimo calendario che è stato realizzato con alcune foto che fanno rivivere il validissimo progetto “In sella alla vita”, svolto a favore dei ragazzi con disabilità delle scuole di Modena. Inoltre, ringrazio il presidente della Cooperativa Bilanciai che ci ha donato una bilancia per pesare i nostri quadrupedi. Questa apparecchiatura ci permetterà di garantire ancora di più il benessere dei nostri cavalli che sono i veri protagonisti dei progetti a favore dei ragazzi con disabilità”.

L’attrezzatura donata è di fatto una soluzione speciale, frutto di una specifica personalizzazione volta a garantire prima di tutto la totale sicurezza dell’animale. Sul fondo, cioè la parte calpestata dal cavallo, è stata posizionata una speciale gomma anti scivolo, inoltre il software che calcola il peso dell’animale – in genere compreso tra i 450 e i 600 chili – è in grado di dare un risultato perfetto anche se il quadrupede si muove o non è collocato al centro della piattaforma.

Fonte: www.gazzettadellemilia.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here