Venerdì, Dicembre 15, 2017
   
Text Size

Articoli

Nrdc-Ita, certificato il ruolo di componente terrestre della eNrf 2018

12 ottobre 2017. Il corpo d’armata di reazione rapida della Nato in Italia (Nrdc-Ita) ha concluso la “Brilliant Ledger 2017”, un'esercitazione per posti comando, costruita su uno scenario complesso, in grado di replicare gli aspetti più delicati delle crisi e dei conflitti moderni.

Le attività si sono svolte sia presso la caserma “Valentino Babini” di Bellinzago Novarese, ove si è schierato il comando Nrdc-Ita, sia presso la caserma “Ugo Mara” di Solbiate Olona, dove il Centro simulazione e validazione dell’Esercito di Civitavecchia, schierato con la propria linea di comando, ha sovrainteso alla direzione dell’esercitazione.

Scopo della “Brilliant Ledger 2017” è stato quello di verificare la capacità del Nrdc-Ita nella pianificazione e condotta di operazioni ad elevata intensità quale componente terrestre della nuova "enhanced" Nato response force (eNrf). Si tratta di uno strumento militare di reazione rapida "avanzato" che, per velocità di intervento e capacità operative schierabili, consente all'Alleanza di fronteggiare con immediatezza qualsiasi minaccia in nome della difesa collettiva ovvero in risposta alle crisi, con tempi di schieramento brevissimi. Nrdc-Ita ricoprirà il ruolo di Lcc (Land component command) nel 2018, come previsto dal piano di turnazione nel lungo periodo degli assetti Nato.

In particolare, nell'ambito della eNrf, Nrdc-Ita deterrà il comando e controllo della parte terrestre della Very hight readiness joint task force (Vjtf), il cui compito è assicurare la prima e immediata risposta della Nato a possibili minacce, con la capacità di schierare l'intero dispositivo militare tra i 5 e i 15 giorni dal preavviso d'ordine. La Vjtf è costituita da un “pacchetto” di Forze multinazionali ad elevata prontezza operativa, con cui l’Alleanza ha potenziato la struttura della Nrf. Questo dispositivo è inoltre supportato da una componente aerea, una marittima e da forze speciali.

Un team di oltre 40 valutatori tratti dal comando terrestre alleato di Smirne (Turchia) ha sovrinteso alla valutazione della prontezza operativa del comando, la cui fase conclusiva si è svolta proprio durante la “Brilliant Ledger 2017”. Tale valutazione, una cui prima fase è stata condotta dal 11 al 15 settembre presso la sede di Solbiate Olona, ha rappresentato un momento fondamentale durante il quale fare emergere punti di forza e margini di miglioramento delle procedure.

Un totale di circa 1000 militari ha preso parte alla “Brilliant Ledger 2017”. Tra essi, oltre ai 400 militari nazionali e di altri 14 Paesi alleati dello staff del Nrdc-Ita, presenti anche circa 200 militari in supporto sia per le attività di pianificazione operativa sia per l’esercizio di alcune funzioni (quali comunicazioni operative, forze speciali, cooperazione civili-militari) appartenenti a diversi assetti specialistici dell'Esercito. Ben 85 i reparti dell’Esercito e delle altre Forze armate nazionali e alleate che hanno fornito personale in supporto.
Le comunicazioni e il flusso di informazioni per il mantenimento della capacità di comando e controllo del Nrdc-ita è stata assicurata, secondo gli ultimi standard tecnologici, dal 1° reggimento trasmissioni di Milano. Il reggimento supporto tattico logistico (Restal) al Nrdc-Ita ha realizzato invece le strutture logistiche e supporto allo schieramento.

Schierato anche il posto comando “digitalizzato” in dotazione alla brigata “Pinerolo”. Si tratta di uno strumento che consente l’aggiornamento dinamico della situazione operativa (situational awareness) in tempo reale grazie all’integrazione dei sensori, dei mezzi da combattimento e dei singoli soldati, permettendo di abbattere i tempi di comunicazione e di acquisizione delle informazioni.

In occasione della fase conclusiva della “Brilliant Ledger”, alcune autorità della Nato e delle Forze armate italiane hanno visitato l’area dello schieramento del Nrdc-ita. In particolare, il presidente dell’assemblea parlamentare Nato Paolo Alli, durante la visita al posto comando del Nrdc-Ita, ha espresso ammirazione per la competenza e la professionalità dimostrate dal personale esercitato sotto la guida del comando di Solbiate Olona, esempio di eccellenza nazionale al servizio dell’Alleanza. Il tutto comprovato da risultati eccellenti al termine delle prove valutative.

Presente anche il generale Salvatore Farina, comandante del Joint force command (Jfc) della Nato in Brunssum (Olanda), il quale ha particolarmente apprezzato l’organizzazione e i sistemi schierati sul campo e le eccezionali capacità dello staff e del command group. Il generale Farina ha inoltre dichiarato che “Nrdc-ita è una risorsa importantissima per la Nato, per le Forze armate italiane e per la salvaguardia della pace e della sicurezza nell’area euroatlantica and beyond”.

Hanno presenziato anche i generali di corpo d'armata Darryl A. Williams e Paolo Ruggiero, rispettivamente comandante e vice del comando terrestre alleato di Smirne, e i generali di corpo d'armata Riccardo Marchiò e Claudio Berto, comandante delle Forze operative terrestri-comando operativo Esercito e comandante per la formazione e Scuola di applicazione dell'Esercito.

 

Tempo

Weather data OK.
Modena
6 °C
Weather details

Visitatori Online

Abbiamo 67 visitatori e nessun utente online